• TOP
  • Ecco come lavoriamo per una società sostenibile e inclusiva

Ecco come lavoriamo per una società sostenibile e inclusiva

Jan 21, 2022 Sostenibilità
Ogni giorno, ci impegniamo al massimo per creare vestiti che siano belli, comodi e che migliorino la tua vita, rendendola un po’ più facile. Però non ci basta. Siamo convinti, sì, che realizzare abiti di alta qualità possa davvero contribuire a rendere più felici chi li indossa, ma vogliamo anche produrre un abbigliamento che sia in armonia con la natura e che aiuti concretamente le comunità più in difficoltà.

Come puoi leggere sul portale dedicato alle nostre iniziative di sostenibilità, abbiamo dato vita a diversi progetti nel corso degli anni e di continuo studiamo nuove tecnologie per ridurre il nostro impatto ambientale, migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti e dare una mano ai più bisognosi.

Ecco, allora, una panoramica delle nostre ultime iniziative di inclusione sociale.


LA BODY POSITIVITY DELLA COLORATISSIMA MURIEL


Lo scorso novembre, presso il negozio UNIQLO di piazza Cordusio (a Milano), abbiamo ospitato una doppia presentazione del libro "Abbraccia i tuoi colori!", scritto da Muriel, influencer della body positivity e attivista per i diritti LGBTQ+. Il volume, rivolto principalmente ai bambini e ai giovani ragazzi, altro non è che una raccolta di storie sull’inclusione, che riflettono sulla consapevolezza di se stessi e sull’essere “queer”, sempre in maniera leggera e divertente. A leggere alcuni estratti del libro ci ha pensato Fay, drag queen famosa nella scena milanese.

L’obiettivo del progetto, ovviamente, era quello di promuovere l’inclusione presso il pubblico. I partecipanti ai due eventi hanno dimostrato di apprezzare l’iniziativa, ponendo domande e dando avvio a una stimolante discussione sulle problematiche di inclusività che ognuno di noi si trova a fronteggiare nel corso della propria vita.


TOURINLOVE E IL TENNIS IN CARROZZINA


Lo sport, si sa, non solo fa battere i cuori all’impazzata (sia quando lo pratichiamo che quando seguiamo le gesta dei nostri atleti preferiti), ma ha almeno un altro grandissimo merito: abbattere le differenze tra le persone e aiutare quelle con disabilità a sentirsi parte integrante della comunità in cui vivono. UNIQLO lo ha capito bene e ne sono di certo consapevoli anche gli organizzatori di Tourinlove, manifestazione sportiva che ha visto sfidarsi campionesse e campioni del tennis in carrozzina (tra cui Giulia Capocci) assieme a tennisti normodotati (un nome su tutti, quello di Stefania Chieppa). UNIQLO è stata tra i sostenitori dell’evento, messo in piedi da Sportour col patrocinio della FIT (Federazione Italiana Tennis) e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico).

Lo scopo di questo particolarissimo torneo di tennis, tenutosi il 1° novembre 2021 a Torino, era quello di donare 11 carrozzine professionali per gli sport agonistici – offerte dal Rotary Club – alla sezione della Federtennis dedicata al tennis in carrozzina. Una di queste carrozzine, tra l’altro, è stata esposta per un periodo nel negozio milanese di UNIQLO di piazza Cordusio.

UNIQLO ha supportato l’iniziativa dotando gli atleti in competizione di uniformi personalizzate con il logo di UNIQLO e Tourinlove (composte da polo e pantaloncini DRY-EX, oltre a calzini in cotone), del cappello RF di Roger Federer e di tote bag ecosostenibili. In più, ai volontari che hanno preso parte al progetto sono stati distribuiti dei piumini ultra leggeri. La manifestazione è stata un successo – come dimostra l’ampia copertura mediatica che ha ricevuto – e ha indubbiamente contribuito a mettere sotto i riflettori la tematica del legame tra sport e disabilità.

LA FONDAZIONE TOG E IL SOSTEGNO AI BAMBINI DISABILI


Ecco un progetto nato in collaborazione col rapper Fedez e che ci ha visto unire gli sforzi per supportare la Fondazione TOG, vera e propria eccellenza italiana nel campo della riabilitazione di bambini colpiti da patologie neurologiche complesse.

Tutto è nato col lancio del nuovo album di Fedez, "Disumano", per cui UNIQLO ha realizzato una capsule collection di T-Shirt UT, donate ai fan del rapper che hanno ordinato l’album prima del lancio ufficiale. Il ricavato di "Disumano" verrà in parte devoluto proprio alla Fondazione TOG, col fine di aprire un nuovo centro riabilitativo.

In aggiunta, la dirigenza di UNIQLO ha voluto fare 140 regali di Natale ai piccoli in cura nell’attuale centro TOG, portando un po’ di affetto in un periodo tanto particolare dell’anno. Alessandro Dudech – COO di UNIQLO Italia – e Maria le Dous – a capo del dipartimento di Sostenibilità per l’Europa – hanno fatto visita ai giovanissimi pazienti, proprio poco prima delle festività natalizie, donando loro delle colorate giacche in pile e le calde maglie termiche HEATTECH.

EVERY GIVING TUESDAY


Ormai arrivato alla sua seconda edizione, Every Giving Tuesday è un progetto interamente pensato e messo in atto da UNIQLO, in collaborazione con l’UNHCR (l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) e un ampio parco di partner locali, sparsi in tutta Europa. Insieme, abbiamo voluto dare calore, col nostro abbigliamento termico HEATTECH, sia ai rifugiati afghani che ai più bisognosi: senzatetto, persone in stato di povertà o affette da altre fragilità.

Perciò, nei martedì dal 30 novembre al 21 dicembre 2021, per ogni capo HEATTECH acquistato dai nostri clienti, ne abbiamo donato uno proprio all’UNHCR (l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) e un secondo a un’organizzazione benefica locale. Qui, in Italia, ci siamo affidati alla Fondazione Progetto ARCA Onlus e ai Centri Antiviolenza di E.M.M.A. Onlus: la prima si prende cura delle persone in stato di grave povertà ed emarginazione, aiutando senzatetto, famiglie povere, persone con dipendenze, rifugiati e richiedenti asilo; i secondi sono rifugi sicuri pensati per accogliere le donne che subiscono o hanno subito violenza.

Il 4 novembre scorso, per inaugurare questo progetto, UNIQLO e la Fondazione Progetto ARCA Onlus hanno organizzato la distribuzione di circa 300 capi HEATTECH, mascherine chirurgiche e pasti caldi ai senzatetto di Milano, per aiutarli a fronteggiare il freddo dell’inverno meneghino e far sentire loro la vicinanza e l’affetto di cui tutti abbiamo bisogno. A breve, invece, partirà la seconda fase dell’iniziativa, in cui consegneremo ai vari partner proprio i capi che i nostri clienti ci hanno aiutato a donare: il totale, a livello europeo, è di più di 200.000 HEATTECH da dedicare alle varie Onlus, dei quali 5700 saranno inviati ai nostri partner in Italia.

Ma non è finita qui! Noi di UNIQLO abbiamo in cantiere molti altri progetti che non vediamo l’ora di condividere con voi. Siamo comunque consapevoli di una cosa: senza il vostro costante aiuto, tutto ciò non sarebbe mai stato possibile. Vogliamo quindi dirvi un sincero “grazie”, perché ogni giorno ci spingete a fare – e, soprattutto, dare – di più.